Vicky Cristina Barcelona

( Nell’articolo che segue parleremo di un singolo aspetto di Barcellona. Ne seguiranno molti altri dv analizzeremo i quartieri e i locali di tendenza, quelli prettamente residenziali, le zone fuori città, una guida specifica fra mezzi di trasporto, alberghi e tanto altro ).

In questo articolo parleremo di una Barcellona economica e reale, per tanto le informazioni su musei o altre attrazioni a pagamento sono ridotte all’osso. Se vuoi vedere la Barcellona Catalana e non la Barcellona da turista, resta in linea e … Buona lettura.

Ok, conosciamo questa famigerata città Catalana … Io ci vivo da 7 anni e capitai da queste parti per pura casualità …. Posso dirvi tutto di Barcellona, vista naturalmente con gli occhi di chi viene dalla cultura Italiana, che non è così diversa, ma meno somgliante di quello che potrebbe sembrare. Si, perchè il più delle volte si tende ad associare gli italiani agli spagnoli, parlando di mentalità. Bene, non è proprio cosi, soprattutto in Catalogna. Se proprio devo indicarvi una città Italiana che rispecchia lo stile di vita e di pensiero di questa metropoli iberica, direi … Milano. In molti dicono che camminando per Barcellona hai come l’impressione di trovarti per i famosi quartieri spagnoli di Napoli. Va detto che quest’ultima città ebbe la dominazione spagnola e per tanto, effettivamente, la somglianza c’è, ma solo a livello visivo.9

IMG_0334.JPG( Photo by Bagdad Cafè). Si ringrazia la mia amica Valentina per essersi prestata ad un servizio fotografico per le strade di Bcn. Oltre lei, possiamo apprezzare la Rambla del Borne, quartiere situato nel cuore della città.

Barcellona effettivamente è famosa per i suoi caratteristici quartieri. Frequentati dagli stessi Catalani e moderatamente invasi dai turisti. Ma su cosa ci dobbiamo concentrare una volta arrivati qui ? I luoghi che raccontano la storia di questa città sono veramente tanti e  alcuni di questi possono essere visitati andando a piedi e senza dover cercare le fermata metro più vicina. Ad esempio… Se con la metro, ( linea verde o rossa ), scendi alla fermata ” Catalunya ” [ CATALOGNA IN CATALANO ], puoi vistare la piazza di cui porta il nome. Poi scendi per la famosa Rambla, la quale ti porta a Mare Magnum, li dove potrai apprezzare il porto di Bcn e fare acquisti presso il centro commerciale,  da li stesso, potrai raggiungere in 15 minuti di passeggiata la Barcelloneta, la quale è perfetta per qualasiasi orario. Di mattina puoi andare a mare, il pomeriggio puoi perderti fra i mille bar di cocktails e tapas, mentre la sera puoi concederti una cena i più svariati ristoranti per poi buttarti in una delle discoteche. Ce ne sono di tutti i tipi, quelle esclusive tipo “Opium ” e quelle gratis che incontrerai al PORTO OLIMPICO, ovvero l’ultima area della Barcelloneta.
Se invece vuoi ammirare il tutto dall’alto, ti consiglio di andare verso l’hotel DOBLE W che noi Italiani chiamiamo ” Hotel Vela “.

IMG_0578( Photo by Bagdad Cafè ). Señores y Señoras, questa è la Barcelloneta dal lato dell’Hotel Doble W

4( Photo by Bagdad Cafè ). E questa invece soy yo, mi presento, mucho gusto … Mi trovo all’ultimo piano dell’hotel. Da qui potrete apprezzare e fotografare la città dall’alto ma evita di entrare vestito come se fossi di ritorno dalla guerra del Vietnam o ti faranno problemi sull’accesso. Non è necessario agghindarsi alla Chiara Ferragni, limitati a evitare look da spiaggia. All’interno dell’hotel c’è anche una piccola discoteca. L’accesso è gratis, i cocktails non proprio…

Regresamos a los barrios !!! ( Torniamo ai quartieri ).
Se la tua intenzione è quella di entrare nello spirito Catalano e allontanarti dall’immagine del turista medio, ci sono zone della città molto caratteristiche tipo il quartiere Gotico o il sopra citato quartiere Borne. Non che ci sia qualcosa in particolare da guardare, la bellezza di questi quartieri è proprio il passeggiarci dentro. Questi quertieri infatti sono costituiti da lunghi, stretti vicoletti che si intrecciano fra loro. Bar a perdita d’occhio e attezione… Qui per bar non s’intende la caffetteria, ma dei piccoli ristoranti di Tapas, birre, cocktail, oltre al caffè ovviamente. I prezzi, paragonati a quello che spederesti sulla Ramba, sono decisamente contenuti. Se poi sei alla ricerca di un quartiere più vissuto, più rude ed anche più economico, non c’è storia, scegli il quartiere Raval, anch’esso al centro della città.

N.B, I TRE QUARTIERI CITATI SONO RAGGIUNGIBILI DALLA STESSA FERMATA METRO, OSSIA ” LICEU ” ( LINEA VERDE )

 

IMG_0672.JPG( Photo by Bagdad Cafe ). Anche il Raval, come il Borne, ha una sua piccola Rambla, riconoscibile dalla presenza di un gattone enorme.

Ok… Tutto qui ? Ma manco per niente … Se vuoi fare anche il turista ci attrazioni prese d’assalto come Arc de Triomph e la famigerata Sagrada Familia ….

IMG_0091.JPG( Photo by Bagdad Cafe ). Arc de Trimph è raggiungibile con la LINEA ROSSA – FERMATA ARC DE TRIMPH, dopo aver ammirato il monumento in questione, potreste passeggiare in direzione ” Ciutadella “, sarebbe il parco più grande della città, aperto dal mattino fino alla sera e con ingresso libero.

Se proprio vuoi spedere per un monumento a pagamento, io ti consiglio vivamente la Sagrada Familia. Compra i biglietti on line ( 15 euro circa ) e salta la fila che troveresti anche alle 7 di lunedi mattina. La chiesa è raggiungibile con la linea BLU o VIOLA, la fermata è appunto ” Sagrada Familia “. Purtroppo, l’opera che Gaudì non riuscì a portare a termine è ancora in costruzione come potete notare in questa foto.IMG_0176.JPG( Photo by Bagdad Cafè ).

 

Non ti basta ? Vuoi vedere qualcosa di più carino e decorativo ? Barcellona ha pensato anche a questo . Difatti una delle esperienze più emozionanti è visitare la Fontana Magica. Si tratta di un gioco di acqua e luci, accompagnato da basi musicali. Il tutto completamente gratuito. La si può raggiungere con la linea rossa – fermata ” Plaza España “, una volta arrivato a destinazione potrai ammirare la Piazza España e in particolare il centro commerciale ” Las Arenas “. Un tempo era una vera e propria Arena ma con l’entrata in vigore di una legge in Catalogna nel 2010 che aboliva le corride, adios toros … Consiglio vivamente di fare un giro nel centro commerciale perchè all’ultimo piano c’è una grandissima terrazza con bar e ristoranti e la possibilità di ammirare il tutto dall’alto. Torniamo alla fontana adesso !!! In questo link troverai tutte le informazioni per quanti concerne gli orari, che cambiamo a seconda delle stagioni. Clicca sul link sottostante 👇

http://lameva.barcelona.cat/es/que-hacer-en-bcn/fuente-magica/horarios-de-la-fuente-magica

645193ae6621ca8.jpg( foto dal web )

Ok, diciamo che adesso hai visto la città, i suoi quartieri nascosti e le sue attrazioni gratuite ma sei alla ricerca di una Barcellona sofisticata. Non hai speso soldi per i musei e vuoi darti allo shopping ? Ho il quartiere che fa per te !!!! Paseo de Gracia ! Innanzitutto in questo quartiere potrai godere delle case di Gaudì e apprezzarle semplicemente viste da fuori. Se il tuo scopo è quello di ammirare solo le opere di Gaudì ti consiglio la metro LINEA VERDE fermata PASEO DE GRACIA. Se invece vuoi percorrerla tutta, non fare l’errore di scendere a Plaza Catalunya, sennò te la dovrai fare tutta in salita. Molto meglio la fermata DIAGONAL ( LINEA VERDE O BLU ), e fartela in discesa 😉 Se sei in vena in follie tendo a informarti che a Paseo de Gracia ci sono ” negozietti ” come TIFFANY e MANOLO BLANIK.

IMG_0491.JPGCasa Batlò, Gaudì. ( Photo by Bagdad Cafè ).

 

Se non ti spaventano le grandi altezze e hai voglia di dominare la città dall’alto, non posso chiuedere quest’articolo senza averti citato il TIBIDABO, In molti lo descriveranno come un luna park ed effettivamente ci sono le giostre e per accedervi dovresti pagare 18 euro per poter usufruire di tutte le attrazioni. Se non ti interessa andare sulla giostrina, puoi comunque entrare in maniera totalmente gratuita all’interno del parco e gustare la città dall’alto. Arrivarci non è uno scherzo, lo ammetto e fai molto prima tu a cercare l’interinerario su Maps, che io a scriverlo.

FB_IMG_1501732163547.jpgTibidabo, ( Photo by Bagdad Cafè ).

Parliamo di alberghi … E qui viene la nota dolente… Essendo una città inflazionata, i gestori dei suddetti fanno un po il c… che gli pare. Ti sconsiglio vivamente di buttarti in qualche ostello, magari le classiche camerate con 15 letti perchè le condizioni sono sotto la media della decenza. Oltre tutto ce ne sono pochissimi. Un albergo con la stanza privata e bagno privato, prenotato con discreto anticipo può costare intorno ai 50 euro a notte. Io ad esempio ho sempre buttato i miei ospiti in un discreto alberghetto a Plaza Real. 10, ( si trova proprio sulla Rambla principale ). Si chiama AMOBOS MUNDOS. L’unica scocciatura è che viene gestito da Pakistani, che sono gentilissimi, ma nonostante la permanenza centenaria in Spagna, capiscono e parlano uno spagnolo TUTTO LORO. No, inutile che ci provi con l’inglese, è più facile che ti comprendano se parli Italiano. Devi considederare che a Barcellona non conta la zona, quando si parla di alberghi, tutti i quartieri sono leggermente cari. TUTTI. Anzi, ti dirò di più… I prezzi migliori li trovi proprio al centro. Se dovessi indicarti la zona più economica, ti citerei il quartiere Raval, ma devo informarti che sia di giorno che di notte ci sono le donnine allegre per strada e fin qui… Nulla di pericoloso. Il pericolo potrebbe esserci di notte, ma solo se cammini con un orologio di valore o il portafogli in bella vista. Calcola inoltre, che i furti di Barcellona non si basano sulle rapide ma sul c.d ” borseggio “.

Adesso parliamo di trasporti e come usarli al meglio. A barcellona esitono 5 linee di metropolitana.

LINEA VERDE – LINEA ROSSA – LINEA GIALLA – LINEA BLU – LINEA VIOLA. Il prezzo di una singola corsa costa 2.50, NON LO COMPRARE MAI. Compra il T10, ovvero il ticket da 10 viaggi. Costa 9.95, il che significa che ogni corsa la pagherai meno di 1 euro. Lo trovi nelle macchinette automatiche nelle metro o nei Tabbaccai. In alternativa ci sono gli autobus che passano con regolarità. Dimenticati dell’Italia e di salire sul bus senza timbrare il biglietto.

Come muoversi dall’aereporto in città ? Esitono 3 opzioni.

A) Opzione TAXI, la corsa costa circa 30 euro bagagli inclusi
B) Opzione AREOBUS, la corsa costa 5.90 e il biglietto lo puoi acquistare alle macchinette o farlo direttamente a bordo.
C) Opzione pullman n.46 ( la più economica ). Trattasi di un pullman di città che fa la rotta interna e non prende la tangenziale, ma che comunque ti lascia al centro. ( Precisamente a GRAN VIA DEL LES CORTS CATALANES,, ossia vicinissimo a Plaza España). A menocchè tu non sia in possesso del sopra citato T10 dovrai pagare la cosa singola che come ho già detto costa 2.50, ( si compra a bordo del pullman ).

” Riepilogando e cocludendo”, il post appena letto presenta una ” versione ” di Barcellona, ovvero quella economica ed autentica. Nei prossimi post scriverò piccoli articoli sulla gastronomia, i locali da scegliere e quelli da evitare, la peculiarità di ogni singolo quartiere ed attrazione a pagamento.

 

Hasta pronto !!!

Annunci

One thought on “Vicky Cristina Barcelona

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: